Turismo Sostenibile in Agriturismo - Agriturismo in Italia Turismo Sostenibile e Consigli di Viaggio

Vai ai contenuti

Menu principale:

Turismo Sostenibile in Agriturismo

TURISMO SOSTENIBILE


Il turismo sostenibile si basa su un principio definito nel 1988 dall’Organizzazione Mondiale del Turismo (OMT):
Le attività turistiche sono sostenibili quando si sviluppano in modo tale da mantenersi vitali in un’area turistica per un tempo illimitato, non alterano l’ambiente (naturale, sociale ed artistico) e non ostacolano o inibiscono lo sviluppo di altre attività sociali ed economiche”.

Quindi, la sostenibilità consiste nella presenza di strutture e servizi turistici che non distruggano il panorama e l'ambiente, privilegiando, ad esempio, gli alloggi nell'entroterra, in modo da non modificare in alcun modo lo stato naturale del paesaggio.

Uno dei concetti chiave del turismo sostenibile riguarda la capacità di rispettare bisogni ed esigenze sia dei turisti che dei residenti, mantendo valore qualitativo e quantitativo nel tempo.

Il turismo sostenibile, per essere definito tale, deve essere:
-durevole: il tempo di azione è il lungo termine e lo scopo è armonizzare crescita economica e rispetto dell'ambiente e delle identità locali;
-dimensionato e rispettoso dell'ambiente: uno degli obiettivi è limitare l'afflusso turistico al fine di armonizzare l'affluenza con la capacità di accoglienza del luogo di destinazione;
-integrato e diversificato: il turismo deve amalgamarsi con il tessuto territoriale che lo ospita. Patrimonio architettonico, gastronomia, tradizione devono affiancarsi ad un modello turistico aperto e multiculturale;
-pianificato ed economicamente vitale: un turismo che voglia essere definito sostenibile non deve concentrarsi in forma prioritaria sui redditi, ma deve cercare il benessere della comunità locale;
-partecipato: tutti i soggetti devono partecipare alle decisioni e contribuire alla realizzazione di importanti e regolarizzati flussi turistici.


Che cos'è l'OMT

L’Organizzazione Mondiale del Turismo (OMT) è un'organizzazione intergovernativa composta da membri che rappresentano 144 nazioni e territori.
L’OMT definisce il turismo sostenibile come la "soddisfazione delle esigenze dei turisti di oggi e delle regioni ospitanti prevedendo e accrescendo le opportunità per il futuro".
Tutte le risorse dovrebbero essere gestite in modo tale che le esigenze economiche, sociali ed estetiche possano essere soddisfatte mantenendo l'integrità culturale, i processi ecologici essenziali, la diversità biologica, i sistemi di vita dell'area in questione.
I prodotti turistici sostenibili sono quelli che agiscono in armonia con l'ambiente, la comunità e le culture locali, in modo tale che essi siano i beneficiari e non le vittime dello sviluppo turistico.

Vantaggi del turismo sostenibile


Il turismo sostenibile è anche sinonimo di risparmio.
Per avere vantaggi economici, è consigliabile evitare alloggi costosi vicino al mare e preferire l'entroterra a 4-5 km dal mare, dove si trovano case di proprietà dei cittadini residenti.
In questo modo, si può usufruire di servizi urbani come uffici postali, alimentari, negozi, evitando così la necessità di duplicare tali attività sulla costa.
Inoltre, si crea flusso economico ai cittadini residenti o si partecipa all'economia di agriturismi che offrono accoglienza e servizi in sntonia con l'ambiente, grazie alla distanza sostenibile dalle spiagge.

Un turismo di questo tipo contribuisce al miglioramento estetico delle località, permette il recupero del centro storico e consente di lasciare inalterati i prezzi dei piccoli esercizi commerciali dell'entroterra.

Il turista sostenibile si sente parte della comunità e vive la vacanza in pieno rispetto e salvaguardia dell'ambiente, oltre che avere esperienze umane e rapporti interpersonali.
Il turismo sostenibile si affianca così a quello responsabile.

Il turismo sostenibile e responsabile rappresenta un viaggiare etico e consapevole che va incontro ai paesi di destinazione, ai residenti, alla natura con rispetto e disponibilità.

Ecoturismo


L'ecoturismo coniuga il rispetto dell'ambiente, della cultura e della società del luogo, lo sviluppo economico locale e la soddisfazione del turista.
Permette, quindi, di conservare l'ambiente naturale, conservarlo in modo organizzato per consentire un'adeguata redditività alle popolazioni locali e agli operatori
turistici.

I principali elementi dell'ecoturismo sono:

-partecipazione della popolazione locale alle attività turistiche
-compatibilità turistica con l'ambiente e la società del luogo
-sviluppo economico locale
-gestione razionale e protezione delle risorse naturali
-profitto delle attività economiche
-conservazione flora e fauna e zone protette

CURIOSITA'


La definizione di ecoturismo è stata coniata nel 2002 in occasione del summit mondiale dell’ecoturismo a Quebec (in Canada) in cui i delegati di 132 paesi hanno approvato il testo della Quebec Declaration on Ecotourism.


 
Copyright 2018. All rights reserved.
Torna ai contenuti | Torna al menu